Recensioni
Uscito classico sull Eugenetica
Data:   05-03-2008
Gilbert Keith Chesterton Scrittore e critico inglese, nasce a Londra nel 1874. Studia alla Slade School of Art, dove inizia a scrivere articoli polemici nei quali, con uno stile brillante e pieno di humour, attacca tutto ci˛ che stima errore dei suoi tempi. Nel 1922, in seguito a una profonda crisi morale e intellettuale, si converte al cattolicesimo. E' autore di numerosi saggi, romanzi e racconti (fra i pi¨ celebri Ortodossia, San Francesco d'Assisi, L'uomo che fu giovedý, Il club dei mestieri stravaganti e la serie di racconti polizieschi che ha per protagonista padre Brown). Gilbert Keith Chesterton scrive Eugenetica e altri malanni nel 1922, quando il dibattito sull'eugenetica e' pi¨ vivo che mai. Chesterton Ŕ fra i pochi autori del suo tempo a scagliarsi senza remore contro l'eugenetica ed il movimento per il controllo delle nascite, che intendono favorire la trasmissibilitÓ dei caratteri ereditari desiderabili e limitare invece la trasmissibilitÓ di quelli indesiderati, onde assicurare il miglioramento della specie umana. Con pennellate di cruda ironia, Chesterton si fa beffe di tanto fanatismo scientifico e dell arroganza con cui si pretende di manipolare gli esseri umani e di trattarli alla stregua di oggetti . In occasione dell'odierno dibattito sull'embrione, dato il rinnovato interesse sulla questione, pubblichiamo la prima edizione italiana dell'opera di Chesterton, corredata di nove appendici che riportano gli articoli dei piu' noti eugenisti, suoi antagonisti.
 
Edizioni Cantagalli
 
CENACOLO FACEBOOK
 
 
 
Eraklito 2000
 
 
 
 
 
Associazione Verso il Cenobio